La scelta di accogliere

Durante questa estate sono decine le comunità R/S che hanno scelto di vivere esperienze di servizio in contesti di marginalità, spesso complessi, in tutto il nostro territorio nazionale (e anche oltre confine).

Non è la prima volta e non sarà l’ultima.

Alcune di queste esperienze sono state contraccambiate da incoraggiamento e gratitudine, altre da indifferenza, qualcuna ancora da scherno e contestazione.

Anche in questo caso, non è la prima volta e non sarà l’ultima.

Sentiamo però il desiderio e il bisogno di dire grazie a tutte le comunità R/S che hanno scelto di spendersi con gli ultimi e di dare corpo, attraverso le proprie azioni, alla “scelta di accogliere” che come Associazione abbiamo abbracciato.

Grazie allora a tutti i rover e a tutte le scolte che, ancora una volta, si sono messi per strada per incontrare l’altro e accoglierlo, anche quando è più difficile, anche quando non va di moda, anche quando la chiusura sembra essere il pensiero più frequente.

Il vostro andare contro corrente, senza dimenticare il valore immenso di ciascuna vita, è un segnale forte di speranza.

La vostra testimonianza è la prova concreta che un mondo diverso è possibile e si può costruire a partire da ciascuno di noi.

Ci chiama, ancora di più, a essere eco delle vostre azioni di coraggio per far parlare le storie di accoglienza più delle parole di chiusura.

Felici e orgogliosi di camminare al vostro fianco vi auguriamo, di cuore, buona strada!


Giorgia Sist e Alessandro Denicolai

Incaricati Nazionali alla Branca R/S

Nessun commento a "La scelta di accogliere"

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    I commenti sono moderati.
    La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
    La moderazione non è immediata.
    I tuoi dati personali, che hai fornito spontaneamente, verranno utilizzati solo ed esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento.